Banche:Erzegovesi, bene proroga Gacs – Economia


(ANSA) – ROMA, 28 MAG – “Le proroga delle Gacs è un fatto
positivo. Lasciano un grado di libertà in più per gestire i
dossier critici nel rispetto delle regole europee. Occorre però
utilizzarle con giudizio, come un aiuto tecnico utile per
raggiungere un approdo solido e definitivo, che soltanto un
piano industriale credibile può assicurare”. E’ quanto afferma
Luca Erzegovesi che insegna finanza aziendale all’Università di
Trento e si occupa di gestione delle crisi bancarie, Fintech e
nuovi modelli di business finanziari in merito alla proroga al
2021 della Ue alle garanzie statali sulle cessioni di Npl.
   
“Le Gacs – ricorda il docente- restano limitate ai crediti in
sofferenza. Si era ventilata nei mesi scorsi la loro estensione
alle inadempienze probabili (o unlikely-to-pay). Nei casi
(limitati) di banche con Npl ratio ancora elevati,
l’abbattimento degli Utp sarà facilitato con l’intervento della
Sga, sperimentato per la prima volta nel caso delle popolari
venete”.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA