Spread Btp-Bund sfiora 290 nei primi scambi. Europa volatile, Milano è la peggiore – Economia


 Lo spread sfiora quota 290 nei primi scambi. Il differenziale di rendimento fra Btp decennale e bund è arrivato a 289 punti base contro i 282 punti base, in un mercato che guarda alla possibilità di uno scontro fra l’Italia e l’Unione europea sui conti pubblici. Lo spread è poi rallentato e alle 9,35 italiane è a 287.

Le Borse europee sono volatili e dopo un avvio con piede positivo si portano in negativo, tranne Londra (+0,2%). La peggiore è Milano (-0,6%), ma è debole anche Madrid (-0,3%) mentre oscillano a cavallo della parità Parigi e Francoforte. In tutta Europa a soffrire è la finanza. Se infatti l’indice d’area Euro Stoxx è piatto, il comparto di banche e assicurazioni ha la maglia nera (-0,3%), con le banche italiane che sono più in affanno: Unicredit (-2,3%), Fineco (-1,8%) e Intesa (-1,4%). L’ipotesi di fusione tra Fca e Renault annunciata ieri mette il turbo a tutto settore (+0,6%), con Peugeot che guida i rialzi (+1,6%), seguita da Volkswagen (+0,7%), Bmw (+0,6%) e Porsche (+0,4%). Piatte Ferrari e Fca, in ribasso Renault (-0,2%) dopo i balzi di ieri.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA